17 febbraio 2010

come preparare la BARBOTTINA

Non ho la presunzione di insegnare qualcosa a qualcuno, ma visto che internet mi è stato molto utile nel conoscere meglio la materia che tanto amo, ho deciso di scrivere qualche post sulla lavorazione della creta. Ho seguito due corsi, letto libri, spulciato su siti e youtube...ma soprattutto ho provato e riprovato...

Mi definisco un'autodidatta...ho imparato una cosa importante nel tempo, lavorando al tornio, che è necessario fare..anche se poco, ma fare...in poche parole avere costanza...lavorando abbastanza regolarmente si riesce ad ottenere buoni risultati...
Non bisogna avere per forza un tornio per fare un vaso o una ciotola, esistono diverse tecniche per realizzare le nostre creazioni...oggi inizierò dandovi le indicazioni per fare la barbottina, in poche parole una colla a base di argilla per unire i nostri pezzi, iniziamo...

Per ottenere la nostra barbottina basta usare degli scarti di argilla, se non li avete fate dei piccoli pezzetti e fateli
asciugare. L'importante è che la creta sia ben asciugata. Io metto da parte gli scarti, così hanno tutto il tempo di seccarsi.

A questo punto basta ridurre in piccoli pezzi la creta e metterla in un barattolo aggiungendo acqua fino a ricoprirla. Lasciatela così fino a che la creta non si sarà sciolta, io di solito me la preparo appena finita, così se serve è subito pronta.
Quando è il momento di usarla, senza paura, va capovolto il contenitore per togliere l'acqua in eccesso, cadrà anche un po' di argilla, ma non preoccupatevi, quella che a noi serve rimane ancorata al fondo del barattolo.

La barbottina avrà la consistenza
di una crema, dopo che abbiamo tolto l'acqua in eccesso meglio dare una mischiata prima di utilizzarla.
In commercio troviamo diverse argille, per ogni tipo ci dobbiamo preparare una barbottina.
Mi sembra di aver scritto tutto...nei prossimi giorni inizierò a preparare le foto per i post successivi dove illustrerò(a modo mio)un po' di tecniche.
tanta creatività a tutti voi :)

15 commenti:

  1. Salve, scusa se m'intrometto, ma sono scultrice di professione e ho un consiglio: quando si vuole usare la barbottina per "incollare" due pezzi di creta (sopratutto se sono di grosse dimensioni) conviene aggiungere, al momento dell'utilizzo, un piccola quantità di aceto di vino bianco (basta un cucchiaino, poi si deve mescolare per amalgamare bene il tutto). Questo ne aumenta l'aderenza ed evita screpolature durante l'essicazione e la cottura.
    Spero che il consiglio sia utile ;)
    By G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo....però io ho utilizzato solo l'aceto perché l'acqua la fa asciugare più lentamente.
      Comunque, complimenti per il tuo blog ;)

      Elimina
    2. Infatti inizierò ad usare anche io l'aceto, perchè a volte, soprattutto quando metto i manici alle tazze, si screpola tutto.
      Grazie per i complimenti Nicol!!

      Elimina
    3. Ma di niente...mi piace tanto! (>‿◠)✌

      Elimina
    4. Ⓢⓔⓘ ⓑⓡⓐⓥⓘⓢⓢⓘⓜⓐ❢❢❢

      Elimina
  2. scusate, leggo solo ora.
    grazie mille per il consiglio, dell'aceto sapevo che era utile quando la creta si era asciugata troppo, che magie!!

    grazie a te Floriana :)

    RispondiElimina
  3. grazie mille dei consigli! Ann

    RispondiElimina
  4. Figurati!! anzi se avete qualche richiesta per me è un piacere!!

    RispondiElimina
  5. scusate ma la barbottina serve per incollare 2 pezzi di argilla secca o un pezzo secco e uno umido? e l'argilla si deve sciogliere nell'aceto? va bene pure l'aceto di mele? grazie mille

    RispondiElimina
  6. Ciao a tutti...anch'io sono un auto didatta...vorrei chiedere una piccola informazione.Ho sentito dire che la barbottina si può utilizzare x il riempimento di stampi (io vorrei creare delle statuine utilizzando come inizio il campione dello stampo x poi modificarle come mi pare)e successivanente create non c'è bisogno di svuotarle per la cottura...È vero? (Ovviamente si tratta di piccole creazioni).Vi ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Omar, scusa se ti rispondo solo adesso, non mi intendo molto di stampi sono sincera, so che si usa l'argilla in polvere, penso si possa utilizzare anche la barbottina facendo attenzione però a scioglierla bene e a non avere grumi, se le statuine sono piccole e dettagliate se ci sono grumi non funziona. Se sono piccole non importa svuotarle dentro, ma io per sicurezza un pochino di creata all'interno la toglierei. Spero di esserti stata d'aiuto. Veronica

      Elimina
  7. grazie x i consigli!!vorrei sapere x statuette di dimensioni di circa 30 centimetri bisogna usare un telaio in fil di ferro!!e x l eventuale cottura che accorgimenti bisogna seguire grazie Assunta

    RispondiElimina
  8. Ciao a tutti. Sapete dirmi come mai i miei lavori già nella prima fase si asciugatura si crepano?. So che ce una riduzione durante questa fase ma ho sempre pensato fosse una cosa uniforme e omogenea. Dove sbaglio?

    RispondiElimina