25 febbraio 2010

come realizzare una ciotola con la TECNICA della LASTRA

Eccomi qua...come scritto nel post precedente proverò, con semplici passaggi, ad illustrarvi alcune tecniche sulla lavorazione della creta.
In questo post vi illustrerò come realizzare una ciotola con la tecnica della lastra.

                            

Quello di cui avete bisogno:un mattarello per stendere la creta, dei listellini di legno per lo spessore omogeneo della lastra, un coltello per ritagliarla, una ciotola da usare come stampo, la famosa barbottina e...inutile dirlo...un pezzo di creta.
La ciotola che ho usato è un mio pezzo lavorato al tornio e non ancora smaltato, se ne avete uno simile è perfetto, altrimenti se usate delle ciotole in terracotta smaltate o in plastica vi consiglio di ricoprirle con della pellicola da cucina, altrimenti la creta aderirà troppo alla superficie e sarà impossibile toglierla. La ciotola non smaltata è l'ideale perchè essendo porosa assorbe l'umidità della creta facilitando il nostro lavoro.

                           

Iniziamo stendendo la creta con l'aiuto del mattarello usando i listarelli per avere una lastra di spessore uniforme. La ritagliamo della forma desiderata, per questa ciotola ho ritagliato un quadrato.
Fatto questo prendiamo la nostra ciotola e con delicatezza modelliamo la lastra al suo interno, ci possiamo aiutare con una spugna umida.



Questa vuol essere solo un'idea, poi la potete interpretare come volete, ad esempio se desiderate avere una ciotola più "aperta", potete modellare la creta all'esterno della ciotola capovolta.


A questo punto è bene dimenticarsela per un pochino. Quando sentite che la creta si è un
po'asciugata potete toglierla dallo stampo, è difficile dirvi quanto tempo deve passare, l'asciugatura della creta dipende prima di tutto dalle condizioni atmosferiche e poi anche dall'ambiente in cui lavoriamo.

Quando la togliete dallo stampo la creta deve rimanere come l'avete modellata.



A questa ciotola ho voluto mettere anche dei piedini e per fare questo l'ho capovolta su un sostegno. Basta graffiare la creta dove vogliamo mettere i piedini(che sono solo delle semplice palline) e i piedini stessi in modo da far aderire meglio la barbottina.
Lasciamo asciugare per un po', con un pennello possiamo togliere la barbottina in eccesso.
              


Quando la barbottina si sarà po' asciugata possiamo togliere laciotola dal sostegno, se vediamo che i bordi sono molto irregolari li possiamo lisciare con una spugnetta umida...adesso potete dare libero sfogo alla vostra fantasia. 
Graffiando con uno stecco potete fare delle decorazioni, se avete dei bottoni possono essere usati come degli stampini premendo sulla creta e se ve la sentite con un coltellino potete fare anche dei trafori.


Io ho fatto una decorazione semplice con degli stampini fatti da me.

Una volta che il pezzo si sarà ben asciugato prima della cottura potete sempre dare una passata con la carta vetra sottile per eliminare qualche imperfezione, attenzione però a non rompere la creta, in questa fase di lavorazione mi è capitato di rovinare molti pezzi.
Appena sarà pronta aggiungerò le foto, se avete domande o richieste sarò felice di potervi aiutare.


Buona creatività.


You can find the tutorial in English here


17 febbraio 2010

come preparare la BARBOTTINA

Non ho la presunzione di insegnare qualcosa a qualcuno, ma visto che internet mi è stato molto utile nel conoscere meglio la materia che tanto amo, ho deciso di scrivere qualche post sulla lavorazione della creta. Ho seguito due corsi, letto libri, spulciato su siti e youtube...ma soprattutto ho provato e riprovato...

Mi definisco un'autodidatta...ho imparato una cosa importante nel tempo, lavorando al tornio, che è necessario fare..anche se poco, ma fare...in poche parole avere costanza...lavorando abbastanza regolarmente si riesce ad ottenere buoni risultati...
Non bisogna avere per forza un tornio per fare un vaso o una ciotola, esistono diverse tecniche per realizzare le nostre creazioni...oggi inizierò dandovi le indicazioni per fare la barbottina, in poche parole una colla a base di argilla per unire i nostri pezzi, iniziamo...

Per ottenere la nostra barbottina basta usare degli scarti di argilla, se non li avete fate dei piccoli pezzetti e fateli
asciugare. L'importante è che la creta sia ben asciugata. Io metto da parte gli scarti, così hanno tutto il tempo di seccarsi.

A questo punto basta ridurre in piccoli pezzi la creta e metterla in un barattolo aggiungendo acqua fino a ricoprirla. Lasciatela così fino a che la creta non si sarà sciolta, io di solito me la preparo appena finita, così se serve è subito pronta.
Quando è il momento di usarla, senza paura, va capovolto il contenitore per togliere l'acqua in eccesso, cadrà anche un po' di argilla, ma non preoccupatevi, quella che a noi serve rimane ancorata al fondo del barattolo.

La barbottina avrà la consistenza
di una crema, dopo che abbiamo tolto l'acqua in eccesso meglio dare una mischiata prima di utilizzarla.
In commercio troviamo diverse argille, per ogni tipo ci dobbiamo preparare una barbottina.
Mi sembra di aver scritto tutto...nei prossimi giorni inizierò a preparare le foto per i post successivi dove illustrerò(a modo mio)un po' di tecniche.
tanta creatività a tutti voi :)

16 febbraio 2010

SCONTI e SPEDIZIONI GRATIS su ETSY


Da oggi nel mio negoziovirtuale
sconti e spedizioni gratis per alcuni oggetti!!!
Sono in arrivo nuove creazioni, il freddo e l'umidità
di questi giorni non mi aiuta molto...
i pezzi in creta non asciugano mai...confido nel buon vecchio deumidificatore, vasi, vasetti, contenitori, mattonelline e quadretti per dare un tocco di colore.

La compagnia della mia micia Sophie in questi giorni
ha stimolato la mia creatività...vittima di un infortunio alla zampa, che la costringe ad andare in giro come se
fosse un canguro, da abitante dei boschi si è ritrovata ospite coccolata del mio laboratorio...al momento è tutto da cuocere e smaltare, spero di poter aggiungere nuove foto molto presto!!


Sophie

5 febbraio 2010

prima vendita su ETSY :)


non ci credevo nemmeno io, ma è arrivata la prima
vendita su Etsy!!!!!
adesso spero che i corrieri facciano il loro
dovere e che tutto arrivi intero..
stasera mi armerò di pazienza e metterò nuovi oggetti in negozio, magari tralasciando per il momento le descrizioni degli oggetti
(dato che non ce la posso fare a mettere insieme
una frase di senso compiuto in inglese..)....

sono molto contenta, la ciotola rimane comunque in patria...meglio così almeno ho rotto il ghiaccio definitivamente con Etsy nella mia lingua...comunicando al meglio con l'acquirente..spero sia di questo parere anche lei.....

ORA BASTA CHE MI METTO A LAVORO!!



ciotola in viaggio